TARES - norme generali

TARES - norme generali

Ufficio: Unità Operativa Statistica e Tributi
Referente: dr. Marco FERRARO
Responsabile: dr. Marco GIANNELLI
Indirizzo: piazza Dante, 2 - 50032 Borgo San Lorenzo (FI)
Tel: 05584966244 - 05584966256
Fax: 0558456782
E-mail: tributi@comune.borgo-san-lorenzo.fi.it
Orario di apertura: MAR 8.30 - 12.30; GIO 8.30 - 12.30 e 14.00 - 18.30

Informazioni

Decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 – articolo 14

comma 1 (istituzione del tributo): istituzione del tributo comunale a copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani.

comma 2 (a chi si deve pagare?): al Comune dove sono ubicati gli immobili.

comma 3 (chi deve pagare?): tutti coloro che utilizzano locali od aree scoperte.

comma 9 (quanto si deve pagare?): sulla base delle quantità medie di rifiuti prodotti individuate dai parametri del D.P.R. 158 / 1999 (utilizzati anche per la T.I.A.), quindi in base a superficie e numerosità familiare (per le utenze domestiche) e superficie e tipo di attività svolta (per le utenze non domestiche).

comma 11 (costi fissi e costi variabili): la parte fissa della tariffa è legata in particolare alle opere ed agli investimenti, quella variabile alla quantità di rifiuti smaltiti.

comma 13 (maggiorazione): sul tributo è applicata una maggiorazione (€ 0,30 al mq per il 2013) che verrà versata direttamente allo Stato insieme al saldo.

comma 15 (riduzioni) - articolo 14 - D.L. 201/2011 ed articoli 20 e 21 del Regolamento: 10% del tributo per gli unici occupanti residenti (applicata autometicamente sulla vase delle risultanze anagrafiche); 5% per le abitazioni tenute a disposizione; 5% per le utenze non domestiche non stabilmente attive.

comma 16 (zone non servite) - articolo 14 - D.L. 201/2011 ed articolo 23 del Regolamento: 40% del tributo per una distanza del cassonetto dall'accesso dell'utenza alla strada pubblica superiore a 500 metri.

comma 17 (raccolta differenzita per le utenze domestiche) - articolo 14 - D.L. 201/2011 e D.C.C. (approvazione tariffe) del 01/08/2013: 10% a favore delle utenze domestiche nella ripartizione dei costi tra domestico e non domestico

comma 18 (avvio a recupero) - articolo 14 - D.L. 201/2011 ed articolo 22 del Regolamento: max 30% del tributo, da richiedere allegando la documentazione (MUD), da verificare da parte dell'ufficio e da applicare in compensazione sulla prima scadenza utile.

comma 19 (ulteriori agevolazioni) - articolo 14 - D.L. 201/2011 D.C.C.(approvazione tariffe) del 01/08/2013: contributo per le famiglie residenti (€ 15.000,00 totali) e per le attività in categoria 22, 24 o 27 (€ 20.000,00); richieste entro il 30/09/2013 ed applicazione in compensazione sul saldo.

comma 22 (regolamento): il regolamento, approvato da parte del Consiglio Comunale, detta le regole generali per l’applicazione del tributo comunale.

comma 23 (tariffe): approvate dal Consiglio Comunale sulla base del totale dei costi del servizio.

comma 28 (tributo provinciale): sul tributo comunale (ma non sulla maggiorazione) si applica il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell’ambiente (Decreto Legislativo n. 504 del 1992 – articolo 19) nella misura del 5% per l’anno 2013.

comma 35 (gestione e versamenti): la gestione del tributo per l’anno 2013 è stata affidata a Publiambiente s.p.a. (D.C.C. 38 / 2013) che si occuperà di comunicare ai contribuenti gli importi da versare, controllarne i pagamenti, preparare gli avvisi di accertamento ed assistere il Comune nei ricorsi. Le scadenze per il versamento sono state fissate nella stessa Deliberazione e nel regolamento comunale e sono:

·      31/07/2013: acconto del 40% calcolato sulla base delle tariffe T.I.A. 2012

·      15/11/2013: acconto del 40% calcolato sulla base delle tariffe TARES 2013 + maggiorazione statale di € 0,30 al mq

·      14/02/2014: saldo

Il versamento (che sarà nei confronti del Comune e non di Publiambiente) si effettua unicamente con il modello F24 (prestampato insieme alla comunicazione) ed i codici da utilizzare sono:

·      B036 = Comune di Borgo San Lorenzo

·      3944 = TARES

·      3955 = maggiorazione

Non sono più validi gli addebiti sui conti correnti eventualmente attivati per la T.I.A.

comma 36 (responsabile): con D.G.C. 34 / 2013 è stato nominato il dr. Marco GIANNELLI, dirigente del Servizio Finanziario.

comma 46 (T.I.A.): è stata soppressa a decorrere dal 1° gennaio 2013. 

 

 

 

 

Normativa di riferimento

Fonti legislative:

Decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 (convertito con modificazioni dalla Legge n. 214 del 22 dicembre 2011) – articolo 14 (Istituzione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi) – con le modifiche apportate dal comma 2 dell’articolo 10 del Decreto Legge n. 35 dell’8 aprile 2013 (convertito dalla Legge n. 64 del 6 giugno 2013)
Deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 15 giugno 2013 (TARES anno 2013 – determinazione delle scadenze per il versamento del tributo ed affidamento della relativa gestione a Publiambiente s.p.a.);
Deliberazione della Giunta Comunale n. 34 del 27 giugno 2013 (TARES – designazione del funzionario responsabile);
Deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del 1° agosto 2013 (TARES – approvazione regolamento);
Deliberazione del Consiglio Comunale n. 70 del 10 ottobre 2013 (TARES - modifica regolamento)

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *